lunedì 30 gennaio 2017

Sono completamente “fuori di zucca!”
Zucca in tutte le salse.
Vellutata di zucca e rosmarino e torta salata di zucca e crescenza.



Da bambina  non osavo assaggiare nulla che contenesse la zucca. Questo ortaggio giunto dall’America era per me una verdura strana con forme che sembravano arrivare dalla luna o comunque utilizzate esclusivamente in favole (…basti pensare alla storia di Cenerentola in cui la zucca si trasforma in carrozza per poi ritornare ad essere una zucca alla mezzanotte…). Con gli anni, invece, ho imparato ad apprezzare questo strano ortaggio di colore arancione, ed ho così iniziato ad utilizzarlo come ingrediente principe di piatti salati e dolci.
Complice il dono di una meravigliosa zucca, non mi sono tirata indietro e l’ho cucinata in un menù completo.
In queste giornate di freddo polare è sicuramente una coccola.
E’ vero,… è una verdura autunnale ma io ne conservo sempre un po’ in frigorifero per poter soddisfare le mie voglie di quel sapore dolce in tutte le pietanze.
È importante sapere che la zucca contiene poche calorie ed è ricca di vitamina A e di fibre, fornisce dosi massicce di vitamina C, betacarotene e di minerali come calci, fosforo e potassio.
I piatti che vi descriverò sono ideali anche come piatti unici.

VELLUTATA DI ZUCCA E ROSMARINO



Ingredienti
1 lt. di brodo vegetale
850 gr. di zucca
Olio extra vergine q.b.
Rosmarino
2 cucchiai di parmigiano
Sale q.b.
Panna liquida vegetale a piacimento.

Procedimento:
Preparare 1 litro di brodo vegetale, io personalmente lo faccio in modo tradizionale con un gambo di sedano, una carota ed una cipolla, tuttavia, per comodità si può preparare con un dado vegetale. Nel frattempo sbucciate, lavate e tagliate a tocchetti la zucca. Una volto pronto il brodo colatelo e separatelo dalle verdure. Unite il brodo alla zucca e lasciate cuocere a fuoco basso finché la zucca si disferà.
Immergete il mixer ad immersione e frullate fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea, pulite e spezzettate il rosmarino e gettatelo all’interno. Unite il parmigiano e l’olio extra vergine di oliva. Lasciate sul fuoco un paio di minuti dopodiché spegnete il fuoco.
Quando servirete la vellutata direttamente nel piatto versate un cucchiaio di panna liquida vegetale fredda. Quest’ultimo passaggio potete saltarlo per avere un piatto più leggero.
Volendo potete accompagnare questa vellutata con dei crostini di pane casareccio tagliato a cubetti e fatto arrostire in forno con un filo d’olio.


TORTA SALATA ZUCCA E CRESCENZA



Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia
250 gr. di zucca
250 gr. di crescenza
4 cucchiai di parmigiano
1 uovo
Rosmarino q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Procedimento:
Pulire la zucca e tagliarla a tocchetti. In una pentola di acqua bollente cuocere la zucca per circa dieci minuti. Una volta cotta, scolare e lasciare raffreddare. In una padella fare rosolare con un filo d’olio la zucca precedentemente strizzata.
In un mixer  versare la zucca e 200 gr. di crescenza. Aggiungere l’uovo, il parmigiano, il rosmarino, il sale ed il pepe. Girare fino ad ottenere un composto omogeneo.
Versare il composto nella pasta sfoglia e spezzettare la crescenza sulla superficie.
Cuocere nel forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.

Questi sono solo due degli innumerevoli piatti a base di questo ingrediente. La prossima volta vi descriverò una ricetta di un dolce che ho scoperto in America assai curioso…
Per ora godetevi la delicatezza ed il calore di questi due squisiti piatti.
Alla prossima zucca…
Un abbraccio. E


“I sogni son desideri chiusi infondo al cuor, nel sogno ci sembran veri e tutto ci parla d’amor… se credi chissà che un giorno non giunga la felicità non disperare nel presente ma credi fermamente e il sogno realtà diverrà.
Cenerentola

Nessun commento:

Posta un commento