giovedì 20 ottobre 2016

TANTI AUGURI A ME!


Non ho mai amato festeggiarmi, anzi, ho sempre evitato di farlo. Non mi piace stare troppo al centro dell’attenzione perché mi sembra di perdere il controllo di quanto faccio e sono. Oggi però voglio infrangere la regola che mi sono sempre imposta e festeggiare perché i trent’anni sono un traguardo importante ed io sono felice di esserci arrivata così come sono.
In questi anni ho compreso tanto e mi piacerebbe approfittare di questa pagina per creare una sorta di memorandum affinchè nei prossimi anni quando mi perderò per strada o nel caso in cui la demenza senile si facesse sentire, io possa avere ben saldi alcuni punti della mia prima fetta importante di vita.
In questi trenta anni ho capito 30 concetti/consapevolezze importanti:
  1. Vivere è tanto strabiliante e sorprendente quanto faticoso e complicato.
  2. Nella vita si cambia e le persone che ci circondano cambiano.
  3. L’insalata e la frutta (non tutti i tipi ma la maggior parte), come non la mangiavo da bambina, continuo a non farlo da adulta.
  4. Le creme anticellulite non servono ad un bel niente perciò risparmia e viaggia
  5. Per non parlare delle maschere per i capelli che sembra abbiano l’esclusivo effetto di sporcarti i capelli e non di migliorarteli per questo risparmia e acquista musica e libri.
  6. Le amicizie da giovane sono una moltitudine e da adulta, se le inviti a cena puoi apparecchiare nello sgabuzzino avanzando ancora dello spazio per ospitare i vicini di casa.
  7. Il gelato lo posso mangiare dal primo giugno al 15 agosto per evitare negli altri giorni dell’anno di ibernare al primo cucchiaino.
  8.  La famiglia è il mio fondamentale nucleo del conforto, del confronto e della comprensione.
  9. La felicità ho imparato a trovarla nelle piccole cose che forse da giovanissima neanche consideravo.
  10. Ho infranto praticamente tutti i sogni di bambina.
  11. Quei sogni infranti continuano ad essere la mia ossessione perché non voglio che diventino rimpianti.
  12. Illudersi non è più così semplice.
  13. Mio fratello e le mie sorelle sono i migliori amici che io possa avere.
  14. Gli amici che restano sono coloro i quali hanno capito ed accettato pregi e difetti.
  15. Ho toccato e vissuto con mano la paura che paralizza.
  16. Sovente ho cercato di essere coraggiosa non riuscendoci.
  17. Ho visto la malattia portarmi via amici adorati.
  18. Ho visto il malefico destino portarmi via amici adorati.
  19. La mia fede ha vacillato più volte ritornando ad essere più forte di prima.
  20. La malattia continua a terrorizzarmi.
  21. La vita continua ad entusiasmarmi e a rendermi ostinata nel raggiungere traguardi importanti.
  22. Mi hanno più volte detto di vivere ogni giorno come se fosse l’ultimo ed io più volte non sono riuscita a farlo.
  23. Ho trovato l’amore della mia vita e ogni giorno prego che continui ad essere così sfacciatamente pura e sincera la nostra favola.
  24. Per amore non si deve lottare perché nel momento in cui si alza la guardia per combattere l’amore è già stato in qualche modo violato e piegato della sua leggerezza e purezza.
  25. Le difficoltà sembrano quintuplicarsi ogni anno di più.
  26. Il buon cibo sembra essere una condanna con l’avanzare degli anni…
  27. Lo sport per me continua ad essere ciò che era diversi anni fa. Un’ansia!
  28. La vita mi ha portato a sorprendermi più volte in positivo rispetto a quanto non l’abbia fatto in negativo.
  29. Lamentarsi non porta a nulla ma a volte una carezza ed un sorriso possono aiutare.
  30. La vita ha quel sapore dolce amaro che stuzzica ma che alla fine non vedi l’ora di riassaporare.
Forse tutti questi punti possono sembrare ridicoli, banali e molto retorici ma a me va bene così. In queste righe sono stata dannatamente sincera e voglio festeggiare così, mettendomi un po’ a nudo con voi per proseguire con la nostra conoscenza. Spero di fare cosa gradita…
Io dopo aver fissato i trenta punti fondamentali di questi trenta difficilmente descrivibili anni mi auguro di poter incontrare tutti voi tra dieci anni per fissare un nuovo memorandum della mia vita e per fa sì che si possano ricordare non solo le difficoltà e le cattiverie ma soprattutto quanto ci rende felici di vivere.
Tanto auguri a me…
Un abbraccio. E

“ Sono stupendi i trent’anni, ed anche i trentuno, i trentadue, i trentatré, i trentaquattro, i trentacinque! Sono stupendi perché sono liberi, ribelli, fuorilegge perché è finita l’angoscia dell’attesa, non è cominciata la malinconia del declino perché siamo lucidi, finalmente, a trent’anni! Se siamo religiosi, siamo religiosi convinti. Se siamo atei, siamo atei convinti. Se siamo dubbiosi, siamo dubbiosi  senza vergogna. E non temiamo le beffe dei ragazzi perché anche noi siamo giovani, non temiamo i rimproveri degli adulti perché anche noi siamo adulti.”

Oriana Fallaci

2 commenti:

  1. Auguri! E grazie di aver condiviso con noi queste 30 "verità" :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandra ti ringrazio moltissimo... Un caro abbraccio

      Elimina